Cancellazione protesti e riabilitazione al credito

Caf Roma San Giovanni è in grado di riabilitare i cittadini che hanno subito un protesto per individuare le informazioni pregiudizievoli e poterli, in questo modo, riammette all’interno della commerciabilità del credito, in pochi giorni. Spesso è sufficiente saltare una rata di un finanziamento o non pagare una bolletta per essere individuati come cattivi pagatori ed essere inseriti nelle banche dati delle persone inaffidabili.

Le operazioni e la procedura di cancellazione dei protesti cambiari o bancari sono seguite in prima persona dal nostro staff legale. Accertiamo in primo luogo la condizione di protestato. La prima fase consiste nella consultazione delle banche dati Crif ed Expirian. Successivamente provvediamo alla redazione della visura protesti della locale Camera di Commercio.

La procedura di cancellazione dei protesti

La nostra struttura si occupa della rinegoziazione del debito con l’ente o l’istituto creditore. L’obiettivo del nostro ufficio legale è la piena riabilitazione creditizia del nostro cliente, attraverso una procedura di strategia di stralcio delle somme dovute e conseguente cancellazione del protesto con relativa e successiva, piena, riabilitazione creditizia.

Non essere presenti nelle banche dati della centrale rischi pagamenti è una misura indispensabile per poter chiedere finanziamenti a banche o finanziarie, sia come persona fisica che come persona giuridica e per poter contare su un certo livello di affidabilità creditizia che, oggi, è particolarmente necessario.

Credito, ispezione gratuita

Chiedi un’ispezione gratuita sulla tua posizione, analizzeremo ogni banca dati per verificare il livello di affidabilità creditizia che ti viene riconosciuto. Se invece hai già iscrizioni pregiudizievoli sul tuo nominativo, lavoreremo per poterle cancellare in forma definitiva.